CONTROLLO DELLE CERTIFICAZIONI IMPIANTISTICHE AI FINI DELLA SICUREZZA

Chiedi Preventivo

Le certificazioni impiantistiche di un edificio sono strumenti fondamentali che consentono ad ogni potenziale acquirente di un immobile di comprenderne gli aspetti che lo caratterizzano, sia dal punto di vista della sua idoneità abitativa sia della sua sicurezza e qualità (o difettosità) in termini di efficienza.

Il DM 22 gennaio 2008, n. 37 rappresenta il principale riferimento normativo per l’attività di certificazione degli impianti. Il Decreto infatti:

  • fornisce l’elenco delle disposizioni per l’attività d’installazione degli impianti all’interno degli edifici
  • determina i requisiti delle imprese per l’abilitazione all’esercizio di tale attività e quelli tecnico-professionali richiesti ai loro responsabili tecnici
  • impone la redazione di un progetto (da parte di un professionista iscritto negli albi professionali ovvero dal responsabile tecnico dell’impresa installatrice) che regoli l’installazione, la trasformazione e l’ampliamento dei vari impianti
  • impone l’esecuzione al termine dei lavori di verifiche per il rilascio al committente, da parte dell’impresa installatrice, della dichiarazione di conformità degli impianti realizzati e relativa documentazione tecnica allegata

PCQ srl, in qualità di ente accreditato ACCREDIA ai sensi delle norme UNI CEI EN ISO/IEC 17020, offre il servizio di controllo delle certificazioni impiantistiche al fine di assicurarne l’affidabilità e completezza.

Gli Ispettori di PCQ svolgono per questo servizio le seguenti attività:

  • analisi preliminare degli elaborati tecnici;
  • verifica della relazione tecnica corrispondente la dichiarazione di rispondenza e alla sua conformità con gli altri elaborati e quanto effettivamente realizzato;
  • verifica dell’eventuale dichiarazione di rispondenza e di tutti gli elaborati e documenti allegati, quando la norma vigente ne prevede la redazione;
  • verifica della completezza e affidabilità dei certificati di conformità rilasciati a fine lavori:
    • progetto;
    • schema dell’impianto;
    • relazione tipologica;
    • certificato della camera di commercio;
  • verifica della rispondenza, come riportato dall’Allegato I del DM 37/08, tra gli elaborati al precedente punto e le caratteristiche dell’impianto realizzato;

Il servizio è offerto sia in fase di svolgimento dei lavori (tramite sopralluoghi preventivamente concordati) che al termine .