L'importanza del servizio PCQ in ambito Superbonus

PCQ S.r.l. Progetto Costruzione e Qualità propone servizi di ispezione di terza parte integrati sugli interventi di mitigazione del rischio sismico e sulle opere di efficientamento energetico.

I servizi resi in ambito Superbonus 110% da PCQ hanno l’obiettivo di:

  • Assicurare la correttezza e l’affidabilità del processo nei confronti dei terzi cessionari del credito (banche, assicurazioni, fornitori).
  • Mitigare tutti i rischi connessi al processo complesso del Superbonus.
  • Garantire al cliente la sussistenza di tutte le condizioni per beneficiare del superbonus.

All’interno del processo del Superbonus, PCQ può svolgere:

  • Attività di supervisione e coordinamento.
  • Diagnosi energetica.
  • Verifiche strumentali su involucro ed impanti.
  • Valutazione di vulnerabilità sismica ante-operam.
  • Prove non distruttive di diagnostica strutturale.
  • APE ante operam.
  • Verifica del progetto.
  • Controllo tecnico in cantiere.
  • Asseverazione energetica.
  • APE post operam.

A chi è rivolto il servizio in ambito superbonus?

Questo servizio è rivolto a privati o condomini, general contractor, imprese di costruzioni, investitori immobiliari ed anche di interesse alle banche e alle assicurazioni (con particolare riferimento a coloro che rilasciano crediti o pacchetti assicurativi, ma soprattutto quali cessionari del credito di imposta).

Il valore aggiunto di PCQ Srl

PCQ svolge questo servizio in qualità di organismo di ispezione accreditato ACCREDIA UNI CEI EN ISO 17020: offre pertanto la massima professionalità avvalendosi di un team altamente qualificato composto da ispettori iscritti all’albo dell’Organismo di Ispezione, continuamente valutati nelle loro competenze secondo rigide procedure accreditate e appartenenti ad una rete di professionisti capillarmente presenti in tutto il territorio nazionale, Tecnici “Certificatori Energetici” ai sensi del DPR 75/2013 ed ingegneri certificati di Livello 3 nell’esecuzione di “Prove non distruttive nel campo dell’ingegneria civile inclusi i beni culturali ed architettonici” secondo UNI EN ISO 9712 ed UNI/PdR 56:2019.

PCQ, inoltre, grazie alla sua totale indipendenza organizzativa, garantisce la massima imparzialità di giudizio in quanto organismo classificato di terza parte (tipo A) secondo UNI CEI EN ISO 17020.

La nostra metodologia di lavoro

Si riporta di seguito la descrizione delle principali fasi di tutto il processo del Superbonus in cui PCQ può operare sia integrando più attività sia per singola attività.

FASE 1: Verifica dei requisiti di base, Rilievo e Diagnosi

La prima fase riguarda la verifica dei requisiti di base, del rilievo e della diagnosi, nella quale appurati i requisiti del beneficiario, il rispetto dei vincoli e delle conformità, si procede alla diagnosi strutturale ed alla valutazione della vulnerabilità sismica ante operam e/o alla diagnosi energetica e ape ante operam, restituendo rispettivamente una fotografia completa, dettagliata e realistica della capacità di risposta al sisma dell’edificio esistente e del sistema edificio-impianto per il superamento delle due classi energetiche.

Per l’esame della vulnerabilità sismica vengono eseguite prove di diagnostica, tra cui, a titolo di esempio:

  • Monitoraggi strumentali.
  • Prove dinamiche.
  • Indagini geofisiche.
  • Controlli di integrità delle fondazioni profonde.
  • Caratterizzazione meccanica delle murature.
  • Endoscopie o tomografie endoscopiche.
  • Prove di carico su solai, volte, capriate, pali e micropali, tiranti.
  • Controlli sul calcestruzzo indurito.

Per la diagnosi energetica, invece, sono eseguite, a titolo di esempio:

  • Termografia ad infrarosso per il settore edile, elettrico ed analisi di processo.
  • Prove endoscopiche per la ricostruzione delle stratigrafie, la determinazione dello spessore di elementi strutturali e l’individuazione di difetti.

FASE 2: Progettazione

La seconda fase è volta alla verifica del progetto che consiste nel controllo, da parte degli ispettori di PCQ, della completezza dei contenuti degli elaborati progettuali in corso di redazione, della loro corrispondenza a tutte le normative pertinenti, della correttezza dei calcoli, delle modalità di messa in opera e di manutenzione al fine di evitare future problematiche di cantiere ed errori progettuali, garantire il mantenimento del credito d’imposta con riduzione del rischio finanziario, oltre ad un incisivo aumento della qualità.

In questa fase PCQ elabora Rapporti d’Ispezione con evidenza delle problematiche progettuali riscontrate che discute in riunioni in contraddittorio con i progettisti, creando il necessario dialogo per garantire il celere avvio dei lavori e la pronta risoluzione delle eventuali problematiche in fase di esecuzione.

FASE 3 : Esecuzione

Nella fase di esecuzione, PCQ svolge l’attività di controllo tecnico garantendo la qualità del costruito e la conformità al progetto, al fine di assicurare in qualità di organo terzo l’adempimento dei requisiti richiesti dal superbonus, oltre ad agevolare l’eventuale rilascio di polizze assicurative quali la «Rimpiazzo Opere» o la polizza decennale postuma.

In questa fase PCQ, partendo dall’emissione del Piano dei Controlli, in cui vengono definite le tempistiche, i sopralluoghi, i controlli sul cantiere, elabora Verbali di Visita e Rapporti Intermedi, fino alla redazione del Rapporto Finale.

FASE 4: Asseverazione

Visto il lavoro estremamente approfondito ed imparziale svolto nelle fasi di progettazione ed esecuzione, l’asseverazione è il naturale momento conclusivo di tale processo non comportando rischi aggiuntivi. PCQ verifica la completezza e l’esattezza dell’asseverazione emessa dal tecnico incaricato e attestante la rispondenza dell’intervento ai requisiti richiesti e la congruità dei costi massimi unitari o, limitatamente agli interventi di risparmio energetico, può provvedere direttamente al rilascio dell’asseverazione.

FASE 5: ADEMPIMENTI

L’ultima fase consiste nella preparazione del fascicolo Superbonus a supporto del beneficiario che raccoglie la totalità della documentazione necessaria, di cui a titolo esemplificativo si riportano i contenuti minimi, ai sensi dell’art.6 del Decreto 6 agosto 2020:

  • Relazione tecnica depositata in comune.
  • Asseverazione di conformità tecnica e congruità dei prezzi.
  • APE ante operam e post operam.
  • Certificazioni del fornitore.
  • Fatture o ricevute fiscali comprovanti le spese effettivamente sostenute per la realizzazione degli interventi.
  • Compilazione della scheda descrittiva dei lavori eseguiti e trasmissione all’ENEA.

Il valore aggiunto di PCQ consiste nel garantire professionalità, indipendenza ed imparzialità nei confronti dei progettisti e del committente; inoltre, affidando a PCQ la supervisione ed il coordinamento dell’intero processo, si assicura l’ottimizzazione e la velocizzazione del procedimento.

In particolare, in qualità di supervisore, PCQ, può articolare il suo lavoro nelle seguenti attività essenziali:

  1. Verifica dei requisiti di base in fase preliminare.
  2. Verifica del progetto in fase di progettazione.
  3. Controllo tecnico in cantiere in fase di esecuzione.
  4. Verifica dell’asseverazione di conformità tecnica e di congruità delle spese sostenute.
  5. Preparazione ed invio del fascicolo superbonus al beneficiario.

Di cosa hai bisogno?

Se vuoi richiedere un preventivo per le prove di diagnostica, e hai già le idee chiare sulle tipologie di prove da fare allora puoi compilare direttamente il modulo per richiedere il tuo preventivo personalizzato.

Se vuoi richiedere un preventivo ma non sai le prove di diagnostica migliori e più adatte al tuo caso, allora scrivici per essere ricontattato telefonicamente.

Per qualsiasi altra tua esigenza, lascia un commento in fondo alla pagina, ti faremo rispondere direttamente dai nostri tecnici!

[dflip id="11529"][/dflip]

In ambito Criteri Ambientali Minimi (CAM), l’art.119 co.1 lett. a) del “Decreto Rilancio” impone il rispetto dei CAM per l’intervento di isolamento termico delle superfici opache al fine di beneficiare delle previste detrazioni fiscali (Superbonus 110%).

Nello specifico i materiali isolanti utilizzati devono rispettare i criteri ambientali minimi di cui al punto 2.4.2.9 dell’Allegato al DM 11/10/2017.

Qualora l’azienda produttrice non fosse provvista delle necessarie certificazioni di prodotto, PCQ, in quanto organismo di ispezione in conformità alla UNI CEI EN ISO/IEC 17020:2012, può emettere un rapporto di ispezione che attesti il contenuto di materia recuperata o riciclata.

Lascia un commento

Lascia un commento

Call Now Button
Grazie PCQ Srl

Il messaggio è stato inviato correttamente

Grazie della tua fiducia!

Seguici su

Condividi su facebook
Facebook

La tua iscrizione è stata ricevuta

Ti invieremo presto una e-mail riepilogativa!

A presto