News

Le infiltrazioni configurano un grave difetto costruttivo, a cui l’impresa appaltatrice sprovvista di Polizza decennale Postuma si trova personalmente a risarcire i danni. Ad oggi, la polizza è obbligatoria, al fine di tutelare l’acquirente e l’impresa stessa!

Caso reale

Il Condominio e alcuni singoli condomini hanno citato in giudizio l’impresa costruttrice e venditrice dell’edificio, per gravi difetti di impermeabilizzazione delle fondamenta e dei terrazzi, nonché la società appaltatrice dei lavori chiedendo la condanna al ripristino dei vizi dell’immobile condominiali individuati con accertamento tecnico preventivo e il risarcimento dei danni. Nell more del giudizio, la società appaltatrice è stata dichiarata fallita.

Cosa accade in questi casi?

Come noto a molte imprese costruttrici, le infiltrazioni configurano un grave difetto costruttivo.

Il tribunale ha perciò riconosciuto alla società venditrice, l’imputabilità dei danni all’esecuzione non a regola d’arte, ed è stata condannata al risarcimento dei danni ed alle spese di lite.

La ditta è ricorsa in appello motivando la non gravità dei vizi di impermeabilizzazione ed altri motivi di contestazione.

Tutti i motivi dati dall’impresa venditrice, sono stati rigettati dalla Corte, la quale ha ricordato e sottolineato ancora una volta che le infiltrazioni d’acqua nelle murature costituiscano un grave difetto di costruzione, che, limitando il godimento del bene, legittimano la garanzia, ex art. 1669 cod. civ. (Cass.civ. 17/11/2017, n.27315).

Con gravi difetti costruttivi di un edificio la giurisprudenza intende tutti quelli che incidono sulla struttura e sulla funzionalità dell’opera, inibendone il normale godimento della cosa.

Il diritto del committente ad ottenere il risarcimento dei danni si prescrive in un anno dalla denuncia; quest’ultima deve essere promossa entro un anno dalla scoperta del vizio, a pena di decadenza.

Se sei interessato a questi argomenti, scopri di più! Importanza del controllo tecnico in cantiere

CONTATTACI

E-mail: marketing@pcq-srl.it

formazione gruppo squadra pcq

Lascia un commento